• Pagine64
  • Prezzo18.08
  • Anno1999
  • ISBN978-88-8273-013-0
  • NoteCataloghi e Monografie d'artista
Acquista su IBS.IT Acquista su Amazon.it

Ezio Gribaudo

Logogrifi, totem e altre partiture Saggio introduttivo di Martina Corgnati

I “logogrifi” di Ezio Gribaudo sono universalmente riconosciuti tra le più interessanti acquisizioni della ricerca internazionale. E’ lo stesso artista che li definisce: “immagini ritrovate in tipografia, vecchi clichés, flani, dai quali ricavo collage costruiti con una tecnica particolare...”. Sono queste incisioni a rilievo bianco su bianco a dargli notorietà e a rappresentare il filo conduttore di una ricerca che si estende su una vasta area che va dalle impronte su carta a quelle su polistirolo.

​Ezio Gribaudo è nato a Torino nel 1929, città dove vive e lavora. Artista di multiforme attività e collezionista instancabile, Ezio Gribaudo rappresenta il feeling più completo che l’uomo può stabilire con l’arte: la sua espressione artistica spazia infatti dalla pittura alla grafica e alla scultura. Agli studi condotti presso l’Istituto di Arti Grafiche, il Liceo Artistico dell’Accademia di Brera di Milano e la Facoltà di Architettura a Torino, si aggiungono gli incontri con Picasso a Villauris nel ’51, con Henry Moore, con Chagall, Francis Bacon, Mirò, Dalì, De Chirico, determinanti per la definizione della sua maturità artistica. Ha iniziato la sua attività espositiva nel ’53 e ha ottenuto mostre personali in gallerie e musei in Italia e all’estero, ricevendo riconoscimenti quali il Premio della Quadriennale romana nel 1965, il Primo Premio per l’incisione alla XXXIII Biennale di Venezia del 1966, il Premio Biennale San Paolo del Brasile del ’67. Sue opere si trovano nei musei e collezioni di tutto il mondo. Il suo studio, ai piedi della collina di Torino, è una palazzina da lui stesso costruita a misura della sua arte; un atelier tra i più suggestivi d’Italia, cornice ideale per lavorare ai suoi “logogrifi”.